EDIZIONE 0.1

unnamed

Associazione culturale Anomalia ETS, in collaborazione con Pergine Spettacolo Aperto, Cooperazione Futura e AltroveFilms, presenta il progetto culturale tra musica contemporanea e sperimentazione video Signal To Noise 0.1
La direzione artistica è affidata a Azione_Improvvisa Ensemble.

I protagonisti

WhatsApp Image 2020-10-09 at 17.09.01

Azione_Improvvisa Ensemble


Venerdì 27 novembre 2020 ore 20:45
Teatro don Bosco – Pergine Valsuagana

Presentazione CD “First Glimpse”

Azione_Improvvisa è attiva dal 2017 con concerti, workshop e installazioni.
Azione Improvvisa è un ensemble che unisce esperienze e approcci musicali differenti, un apporto sinergico tra strumenti di epoche diverse alla ricerca di una propria identità nuova e sperimentale, composto da musicisti attivi principalmente in Italia, Svizzera, Austria, Germania, Belgio.
Oltre all’attività concertistica, l’ensemble si occupa di didattica e attività laboratoriali, con lo scopo di approfondire tutti gli aspetti del contemporaneo.
Hanno scritto per loro vari compositori, tra i quali G. Colombo Taccani, S. Alessandretti, M. Azzan, A. Carretero, Z. Baldi, G. Bertelli, A. Valle. Sono stati invitati ad esibirsi nella stagione 2019 di “Musica insieme Festival” a Panicale, in collaborazione con la Ernst von Siemens Stiftung, e al festival di musica contemporanea “Contrasti 2018” di Trento.
Il gruppo si è esibito in occasione del PergineFestival, presentando l’installazione musicale partecipativa che sfrutta la tecnologia interattiva THE KITES già utilizzata nell’ambito di un progetto pedagogico presso la Musikhochschule Trossingen (DE). Il progetto è stato riproposto per MusiciteM in ambito del progetto culturale in_Colto promosso dall’associazione culturale Alchemica, patrocinato da MUSE (Museo Scienze Naturali di Trento).
Nel semestre 2017/2018 sono stati in residenza presso lo spazio Anomalìa – pratiche artistiche contemporanee (Pergine Valsugana). Nel Gennaio 2019 partecipando al bando #theWorkRoom, presso l’associazione Fattoria Vittadini, vincono una residenza presso la Fabbrica del Vapore di Milano, negli ambienti della Fondazione Milano Scuole Civiche.
Nello stesso mese, ad opera dell’etichetta Guitart, è stato pubblicato “Parade – Giorgio Colombo Taccani guitar works” nel quale è presente la loro versione di Blind Trust, dedicata all’ensemble.
Durante il periodo di Lockdown italiano hanno dato vita, in collaborazione con la casa di produzione cinematografica KOTTOMFilms, alla rassegna online 40’’KlangRoom, registrando dieci composizioni scritte per l’occasione da alcuni tra i più importanti compositori italiani e stranieri. Il progetto è stato poi proiettato, sotto forma di installazione, nell’ambito di PergineFestival 2020.
Azione_Improvvisa è tra i vincitori della call “Neue Kompositionsanträge” 2020 della Ernst von Siemens Stiftung con commissioni a Marco Momi, Lula Romero, Farzia Fallah, Zeno Baldi.
Nell’autunno 2020 verrà pubblicato “First GLIMPSE” (Ars Spoletium) primo lavoro discografico dell’ensemble che raccoglie una selezione delle composizioni dedicate ad A_I nel primo triennio di attività, dal 2017 al 2020. 

Il suono Rosso

Musiche: Roberto Doati
Video: Ivan Penov


Giovedì 3 dicembre 2020 ore 20:45
Teatro don Bosco – Pergine Valsuagana

Ivan Penov: È un compositore e artista audiovisivo. La sua produzione artistica si concentra sulla videocomposizione sul rapporto tra suono e immagine in movimento. Le sue composizioni sono state eseguite all’ICMC (International Computer Music Conference),Festival Synthése (Bourges), Synchresis (Valencia), IRZU (Ljubljana), Biennale of Contemporary Music (Capodistria), Festival of Microtonal Music “(Da)(Ne)s” (Maribor), CIM (Colloquio d’Informatica Musicale), Concurso Internacional de Miniaturas Electroacústicas in Andalucia (Spagna), EMUFest (Roma), Mittelfest (Trieste), All Frontiers (Italia), KcEMA (Kansas City), Logos (Ghent), Sonorities (Belfast), Musiques et Recherches (Bruxelles).

Roberto Doati: (Genova, 1953). Svolge gli studi di musica elettronica a Firenze (con Albert Mayr e Pietro Grossi) e a Venezia dove si diploma con Alvise Vidolin. Dal 1979 al 1989 svolge attività di compositore e ricercatore presso il Centro di Sonologia Computazionale dell’Università di Padova. Dal 1983 al 1993 collabora con il Laboratorio di Informatica Musicale della Biennale di Venezia (L.I.M.B.) per la cura di pubblicazioni e l’organizzazione di diverse iniziative fra cui l’esposizione “Nuova Atlantide. Il continente della musica elettronica” insieme ad Alvise Vidolin.
Dal 1988 al 1993 ha insegnato Informatica Musicale presso la Scuola di Musicologia e Pedagogia Musicale dell’Università di Macerata in Fermo e dalla sua fondazione (1989) fino al 2000 ha fatto parte del comitato scientifico del Gruppo di Analisi e Teoria Musicale (GATM).
Dal 2005 è docente di Musica Elettronica presso il Conservatorio “Niccolò Paganini” di Genova per cui ha ideato e realizzato numerosi progetti fra cui la costituzione di GEO (Galata Electroacoustic Orchestra) che ha diretto, insieme al collega Tolga Tüzün, al Festival di Musica Contemporanea 2014 de La Biennale di Venezia ricevendo in seguito il Premio “Filippo Siebaneck” per la XXXIV Edizione del Premio della Critica Musicale Italiana “Franco Abbiati”. È stato compositore residente presso numerose istituzioni, fra cui la Fondazione Rockefeller. È membro del comitato di selezione per la “Bogliasco Foundation”. Analisi di opere sue e di autori storici sono state pubblicate dalle riviste Perspectives of New Music, Interface, Sonus, Quaderni di M/R e dagli editori Laterza, ERI-La Biennale di Venezia.

In qualità di compositore ha ricevuto riconoscimenti internazionali fra cui una menzione al Festival Ars Electronica di Linz per Donna che si copre le orecchie per proteggersi dal rumore del tuono (1992, per flauto e suoni sintetici), una commissione del Festival Ars Musica di Bruxelles per Felix Regula (1997, per violino/viola, flauto, clarinetto e live electronics), lo spettacolo “Per voce preparata” (2002, curato insieme a Paolo Pachini) per il Teatro La Fenice, due commissioni da La Biennale di Venezia per il Festival di Musica Contemporanea (L’olio con cui si condiscono le parole, 1995, opera per voce ed elettronica e Un avatar del diavolo, 2005, opera di teatro musicale).

Nessuna piazza è muta
MP saxphone quartett

 

Giovedì 10 dicembre  2020 ore 20:45
Teatro don Bosco – Pergine Valsugana

MP Saxophone Quartet nasce nel 2013 dall’incontro di quattro giovani saxofonisti: Emanuele Dalmaso, Mattia Grott, Sveva Azzolini e Simone Dalcastagnè.  La formazione vanta numerosi concerti e collaborazioni con importanti realtà musicali del territorio, tra cui le associazioni “Motocontrario”, “Mozart Italia”, “Piazza del Mondo” e annovera nel suo repertorio svariate prime esecuzioni italiane (tra cui lavori di Demos, Porfidiaris, Alvarez, Lemay, Cote, Skweres, Zare), nonché prime esecuzioni europee (Harenda, Schimmel, Orlovich, Claman, Burtzos) e prime esecuzioni assolute (Aralla, Colazzo, Taccani). Il gruppo pone infatti tra i suoi obiettivi primari quello di approfondire e diffondere il repertorio contemporaneo del quartetto di saxofoni, con particolare attenzione ai nuovi compositori emergenti. Sono ulteriori esempi di quest’attitudine la registrazione per la rappresentazione di Corinna Lenneis “Geh weg, damit ich glücklich sein kann” presso la Vienna city hall del brano Tocka del compositore iraniano Rouzbeh Rafie nel 2017 e la prima assoluta dell’opera da camera Francisca di Cosimo Colazzo prevista il 15 novembre 2020 a Roma per il festival Nuova Consonanza.
Non mancano infine progetti di carattere storico e rievocativo, come testimoniano la collaborazione con il coro dell’università di Verona e la partecipazione al Festival Mozart 2020 della città di Rovereto.


Programma


Robert Lemay (1960) – Urban Influx (2013)

Thomas Skweres (1984) – Penrose Square (2014)

Pedro Alvarez (1980) – De Mares antiguos (2009)

Giorgio Colombo Taccani (1961) – Nessuna piazza è muta (2019)

I luoghi del festival

Teatro don Bosco Pergine Valsugana

Contatti e informazioni

Per contatti e prenotazione posti: azione.improvvisa@gmail.com

Per informazioni: +39 333 1914126

Realtà Proponente

Partner

Sostenitori